lunedì, agosto 21, 2006


Spermatozoi
Compagni di viaggio,
questo post è per l'amico/a che ha lasciato un commento all'ultimo post, dicendo che avrebbe preferito che la sua storia su queste lande desolate fosse finita in un fazzoletto di carta...
Anche a me capita di pensare con invidia, ai tanti fratelli spermatozoi imbattutisi contro un muro di lattice o finiti in una qualche consolazione solitaria; ma poi, mi viene da riflettere che, comunque vada, prima o poi torneremo "dall'altra parte" e che forse questa è "un'occasione in più".
Spesso la vita ride di noi, ma a volte ci sorride e chissà che, comunque vada, in punto di morte non si sia contenti di averla vissuta.
Per quel che mi riguarda, cerco di lottare per la mia felicità, cercando di rapinare più bei momenti possibili, fino al giorno del passaggio. A quel punto auguro a Dio di aver un buon avvocato, perché i capi di accusa che gli muoverò sono tanti ed io non sono un facile avversario ;)
Vi lascio con il testo di una simpatica canzone di Olcese e Margiotta, spero vi faccia comprendere il dolore di chi non ce la fa! ;)

Siamo due spermatozoi
Siamo due spermatozoi
Lo eravate pure voi
Voi vi siete sviluppati
A noi invece un settebello ci ha fermati

Siamo vittime di orgasmi
Non siam vivi siam fantasmi
Ma fantasmi un po' incazzati
I nostri sogni in un cespuglio li han buttati

Lui voleva diventare
Terribile e cattivo
Invece è morto in un preservatlvo
Lui voleva diventare
Un grandissimo stratega
Invece poi è morto in una sega

Eravamo sei milioni
Dormivamo nei coglioni
Ma poi ci hanno sballottati
E di colpo un terremoto ci ha svegliati

L'abbiam subito capito
Che per noi era finita
Poi c'è stata un eruzione
Ti ricordi Dio che brutta sensazione?

Non trattateci così
Non ci buttate via
Non assassinateci

Teste di rapa
Fate come dice il papa
Sporcaccioni di ogni età
Non toccatevi più là.

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home